• Dr. Matteo Mazzetti

Innesti Gengivali

Aggiornato il: mag 26


Spesso i pazienti si accorgono delle recessioni gengivali, e mi chiedono se "le gengive si sono ritirate" oppure se "i denti si sono allungati". Quando la gengiva, dalla sua posizione naturale, tende a ritirarsi verso la radice del dente, si parla di recessione gengivale e la sensibilita' dentale al caldo e al freddo puo' iniziare a farsi sentire.

Recessioni Gengivali Multiple

Non esiste alcuna tecnica, che non sia chirurgica, in grado di ricoprire una recessione gengivale con innesti di gengiva in modo stabile e duraturo nel tempo. Per poter ottenere risultati soddisfacenti e stabili nel tempo, e' fondamentale modificare e migliorare prima di tutto le proprie abitudini: questo significa aver maggior cura dell'igiene orale domiciliare, lavandosi i denti con le giuste tecniche ogni volta dopo che si e' mangiato; utilizzare spazzolini morbidi e con setole atraumatiche (soprattutto se si ha la mano pesante) in modo tale da evitare di "consumarsi" la gengiva con le proprie mani; perfino i dentifrici possono essere dannosi, meglio affidarsi a quelli consigliati dal proprio dentista; ma soprattutto di fondamentale importanza se si vogliono ottenere risultati soddisfacenti, ricorrere all'igiene professionale che solo un dentista puo' fare nel suo studio in funzione delle necessità individuali di ognuno. C'e' chi necessita di fare l'igiene professionale anche ogni mese, c'e' chi l'igiene lo puo' fare 2 o 3 volte all'anno ... ma in ogni caso la detartrasi professionale va ripetuta almeno ogni sei mesi (sempre che la tipologia di parodonto non richieda tempistiche piu' brevi tra una seduta e l'altra).

Gli ultimi studi scientifici, dimostrano che i trattamenti delle recessioni gengivali associati ad innesti gengivali di connettivo (porzioni di tessuto prelevato dal palato e dalla zona dietro all’ultimo molare) assicurano una ricopertura stabile oltre ai 5 anni, che tende addirittura dopo un anno a migliorare (dopo l'intervento chirurgico sono necessari almeno 15-18 mesi di "maturazione" del tessuto innestato per poter vedere i risultati). Quindi e' una ricopertura duratura nel tempo.


Di seguito si puo' vedere a livello delle recessioni dell'immagine superiore, un innesto di tessuto connettivo multiplo con prelievo dal palato (tecnica bilaminare) dopo 6 mesi di guarigione:

Di seguito si puo' vedere la maturazione dei tessuti in un intervento di innesto gengivale con prelievo di tessuto connettivo dal palato; rispettivamente prima dell'intervento, alla rimozione delle suture dopo l'intervento, a 3 mesi dall'innesto di tessuto connettivo e dopo 15 mesi a maturazione del tessuto avvenuta:

Quindi al dila' della tecnica utilizzata, cio' che mi preme trasmettere e' che non esiste tecnica ne tantomeno risultato affidabile nel tempo, se prima di ogni altra cosa non si cambiano le proprie abitudini sia domiciliari sia professionali. Chi e' abituato a fumare molto, e magari eseguire l'igiene professionale in studio ogni 18 mesi, non e' di certo candidato a questo tipo di interventi se prima per lo meno non modifica radicalmente le proprie abitudini.

#InnestiGengivali #Parodontologia #Gengiva #IgieneOrale #ChirurgiaParodontale #ChirurgiaOrale #Gengive #Connettivo