top of page
  • Immagine del redattoreDr. Matteo Mazzetti

I materiali delle protesi dentali: siete sicuri di cio' che vi viene realizzato?

Aggiornamento: 7 giu 2023

MDR 2017

Con l'avvento delle tecnologie digitali, il mercato delle protesi dentali e' stato invaso da tantissimi materiali di nuova concezione: ma non tutto lo zirconio e' uguale, come non tutte le leghe dentali hanno le medesime proprieta'. e quindi come poter riconoscere la tipologia di materiale col quale viene realizzata la vostra protesi?


E' dal '93 che i regolamenti europei hanno imposto su ogni dispositivo medico consegnato ai nostri pazienti (protesi), una serie di documentazione obbligatoria gestita dai nostri fabbricanti, sulla quale deve esser riportato per ogni materiale utilizzato, il relativo lotto, e rilasciata una dichiarazione di conformità' che certifichi la corretta fabbricazione secondo i protocolli in vigore e le richieste prescritte dall'odontoiatra. Tutto questo, per dare sicurezza al paziente di cio' che viene utilizzato e per aver la possibilità di rintracciare eventuali lotti di materiali che possano aver avuto dei problemi nella loro fabbricazione.

Ogni dispositivo medico individuale viene quindi correlato della relativa dichiarazione di conformità del fabbricante rilasciata a conferma che tutte le fasi ed i processi produttivi del vostro dispositivo hanno seguito l'iter di fabbricazione corretto senza alcun problema residuo secondo le richieste dell'odontoiatra.


Nel 2017 tale regolamento e' stato incrementato, ed esteso non solo sui dispositivi medici individuali che realizziamo (protesi), ma anche su tutti i dispositivi medici impiantabili e non, che utilizziamo di routine: dagli impianti dentali, i materiali riempitivi chirurgici, ecc.

Carta dei Servizi

Visto l'enorme mole di possibilità terapeutiche individuali che oggi giorno abbiamo a disposizione per le differenti terapie che proponiamo ai nostri pazienti, ho pensato di racchiudere in una unica certificazione tutte le informazioni che riguardano quel determinato dispositivo medico che vi viene consegnato.

Al termine del piano di trattamento, che sia una semplice protesi dentale su dei denti naturali, o una terapia più' complessa in cui la protesi e' associata a degli impianti dentali, magari inseriti con l'ausilio di materiali riempitivi ossei, vi verrà consegnata la vostra certificazione che fa capo comunque alla certificazione del fabbricante in nostro possesso, sulla quale troverete tutte le informazioni utili relative al dispositivo che vi e' stato consegnato ed i relativi numeri di lotto dei materiali utilizzati.


In questo documento che potrete conservare, troverete tre sessioni: la prima relativa ai dispositivi impiantabili utilizzati (impianti dentali), in cui verranno segnati marca, tipologia di impianto dentale e relativo numero di lotto dello stesso; ma anche i torque di inserzione di ogni impianto posizionato ed il dato sulla tenuta a guarigione avvenuta prima che l'impianto sia caricato (isq). In questo modo, per il paziente, sarà' anche più' facile risalire alla componentistica necessaria, qualora negli anni successivi si debba re-intervenire per qualsiasi motivo, in ogni parte del mondo.

Nella sessione successiva, sono riportati tutti i dati relativi alla tipologia di protesi dentale realizzata, le informazioni su come e' stato realizzato il colore, con i relativi materiali di cui e' composta, ed i relativi numeri di lotto.

Per finire nella terza sezione verranno date tutte le informazioni relative all'utilizzo ed ai successivi controlli per un corretto mantenimento nel tempo.


In questo modo, il paziente avrà' la sicurezza di cio' che viene realizzato, e sulla qualità' dei prodotti utilizzati in ogni dispositivo medico consegnato.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page