top of page
  • Immagine del redattoreDr. Matteo Mazzetti

La Terminologia Odontoiatrica in conservativa

Aggiornamento: 7 giu 2023


Termini Odontoiatrici in Conservativa

Spesso quando visito noto che nel spiegare la procedura clinica necessaria, i pazienti mi guardano strano come se stessi parlando una lingua a loro sconosciuta, e da un certo punto di vista e' cosi, per cui spiegare nella maniera piu' semplice possibile la terminologia odontoiatrica che viene usata nella nostra professione (ed in specifico in conservativa), diventa fondamentale per una maggior chiarezza nel rapporto medico-paziente.

In conservativa, quando dobbiamo curare una carie facendo un'otturazione, i termini maggiormente usati da noi odontoiatri, e sconosciuti da molti pazienti sono: diga, uncini, matrici, amalgama e compositi.

Termini odontoiatrici in conservativa

La diga, e' un foglio di gomma elastica che serve per isolare il campo dalla saliva e dai fluidi orali, fondamentale nelle otturazioni, in quanto l'isolamento del campo dall'umido e' cio' che permette ai materiali che usiamo per ricostruire il dente, di ottenere una corretta adesione. E' forse l'elemento che maggiormente i pazienti non amano, ma per un corretto risultato finale ed una miglior longevità' dell'otturazione nel tempo, l'isolamento del campo tramite la "diga di gomma" e' molto importante.

Per fortuna la ricerca nel tempo ha portato a migliorare ogni elemento che usiamo nel nostro mestiere, di conseguenza, talvolta se si riesce ad ottenere comunque un isolamento del campo ottimale, su pazienti che hanno grosse difficolta' a supportare la diga, quest'ultima non viene utilizzata.


Gli uncini, sono il secondo elemento che viene utilizzato quando si esegue una otturazione e sono necessari sia per tener in posizione la diga (nell'immagine quelli neri), sia per tener in posizione le matrici (nell'immagine quello blu). La diga assieme agli uncini e' cio' che ci permette di isolare il campo ed ottenere una adesione ottimale.


Le matrici sono forse l'elemento piu' importante di tutti, in quanto sono sottili fogli metallici, di diverse forme e misure, che ci permettono di chiudere le pareti del dente con un sigillo ideale, e tramite le resine composite che vengono utilizzate nelle otturazioni, ricostruire alla perfezione le pareti del dente.

Di queste matrici ne esistono di diversi tipi, forme e dimensioni, ed ognuna di esse e' studiata per un determinato elemento dentario, e per una determinata otturazione. Questo significa che per coprire l'infinita possibilità' di otturazioni che possono capitare nella pratica clinica, e' necessario avere numerosi tipi di matrici differenti: matrici sezionali per elementi posteriori (di diverse misure e forme), matrici anatomiche per elementi anteriori. o talvolta anche le classiche matrici ad anello che circondano tutto l'elemento dentario nella sua circonferenza.

Queste matrici, per aver una forma anatomica ideale e creare un sigillo perfetto nelle pareti interprossimali del dente, necessitano dei cunei, piccoli elementi dalla forma a cuneo di misure, forme e spessori differenti, che si infilano letteralmente negli spazi interprossimali, spingendo la matrice metallica contro la parete del dente e adattandola alla forma dell'elemento dentario. La matrice assieme al cuneo, e' cio' che ci permette di ottenere un sigillo perfetto, per cui diventa di fondamentale importanza aver particolare attenzione all'uso di questi due elementi.


A questo punto, che il campo e' stato isolato tramite la diga di gomma e gli uncini, la carie e' stata pulita e l'elemento dentario e' stato isolato tramite le matrici ed i cunei, si puo' procedere con la ricostruzione della cavità' cariosa, modellando materiale al suo interno. Anni fa veniva usata l'amalgama d'argento che per anni ha dettato gli standard in queste procedure, ed ancora oggi e' per certi aspetti molto amata da tanti colleghi, ma quest'ultima gia' da qualche anno, non puo' piu' esser utilizzata in quanto al suo interno e' contenuto mercurio e le leggi europee hanno vietato il suo utilizzo.

In ogni caso anche in questo campo la ricerca a portato a migliorare i materiali dentali e le resine composite, e visto che queste ultime non sono inquinanti (per via dell'assenza del mercurio) e soprattutto sono molto piu' estetiche delle vecchie otturazioni grigie in amalgama d'argento, oggi l'unico materiale utilizzato è per l'appunto la resina composita.


Sottoporsi in ogni caso a visite periodiche di mantenimento e terapie igieniche e' di primaria importanza, in quanto ci permette di mantenere un corretto stato di salute del cavo orale ed al tempo stesso controllare che non vi siano infiltrazioni nelle otturazioni eseguite o nuovi processi cariosi a livello degli elementi dentari.

Post recenti

Mostra tutti

La Carie

留言


bottom of page